Gioielli d’Italia 2012, c’è anche Agrigento

La partecipazione ha previsto la compilazione di un questionario attraverso cui sono state fornite informazioni sul patrimonio architettonico ed ambientale, sull'ospitalità e l'accoglienza turistica
Agrigento, Archivio

AGRIGENTO. Valorizzare l'offerta turistica. Il Comune di Agrigento ci prova. E lo fa partecipando al bando per l'attribuzione del riconoscimento "Gioielli d'Italia" - edizione 2012. Al bando potevano partecipare i Comuni con popolazione non superiore ai 60.000 abitanti. La partecipazione ha previsto la compilazione di un questionario attraverso cui sono state fornite informazioni sul patrimonio architettonico ed ambientale, sull'ospitalità e l'accoglienza turistica, sul sistema delle attrattive turistiche, sulle politiche di promozione dell'offerta culturale, l'accessibilità e la mobilità, i flussi turistici ed il dimensionamento della vocazione turistica. «La partecipazione al bando - sottolinea l'assessore Pilato - alla luce delle informazioni richieste ed al di là dell'esito della selezione, costituisce stimolo per l'approntamento di quelle attività indispensabili al miglioramento dei requisiti utili per una collocazione a pieno titolo della città di Agrigento tra le "perle" del nostro bel Paese». Il presidente di Federalbeghi, Francesco Picarella, commenta: «Con grande soddisfazione apprendiamo che, anche grazie alle segnalazione degli operatori turistici locali, l'amministrazione hanno posto in essere tutti gli atti necessari per concorrere al titolo di "Gioiello D'Italia", volto all'individuazione di quelle città meritevoli d'attenzione quale patrimonio nazionale». Al termine della selezione, i 20 Comuni definiti "Gioielli d'Italia" saranno protagonisti di una campagna di promozione turistica. C.R.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook