Parcheggi, picchiato un ausiliario a Licata

Uno dei giovani che vigilano sulle aree di sosta a pagamento è stato aggredito, nel tardo pomeriggio di martedì, da un quarantenne

LICATA. E’ stato denunciato per violenza e lesioni l’uomo, un quarantenne, che martedì sera avrebbe aggredito un ausiliario del traffico nel centralissimo corso Umberto. A segnalare il licatese ai magistrati della procura della Repubblica di Agrigento sono stati gli agenti della polizia municipale, guidati dal comandante Giovanni Incorvaia, i primi ad intervenire per impedirgli di continuare a picchiare l’ausiliario. Secondo i vigili urbani il quarantenne, quando ha udito le sirene, si è allontanato, ma nel giro di pochi minuti è stato identificato e bloccato. Già martedì sera, dopo essere stato sentito presso il comando della polizia municipale, il licatese è stato denunciato a piede libero.

All’ausiliario l’aggressore avrebbe provocato lesioni giudicate guaribili in sei giorni. Al pronto soccorso del San Giacomo d’Altopasso, dove è stato condotto dopo l’aggressione, al giovane sono stati riscontrati lividi al collo ed al volto. Dopo le medicazioni è stato dimesso ed anche lui, martedì sera, è stato sentito dai caschi bianchi per ricostruire quanto accaduto in corso Umberto.

Secondo quanto riferito ieri dagli agenti della polizia municipale l’ausiliario del traffico ha multato, poco prima delle 19 di martedì, un’auto parcheggiata in rettifilo Garibaldi, nel quartiere Oltreponte. Pare che il mezzo, malgrado fosse in sosta sulle strisce blu, non esponesse sul cruscotto il tagliando del “gratta e parcheggia”.

L’ausiliario ha multato l’automobilista e poi ha continuato il proprio giro. Dal rettifilo Garibaldi si è spostato in corso Umberto, percorrendo dunque alcune centinaia di metri, ma il conducente dell’auto lo avrebbe inseguito e bloccato. Il quarantenne, secondo l’accusa, avrebbe preso per il collo l’ausiliario e lo avrebbe picchiato.

Quando è scattato l’allarme sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia municipale, ed il quarantenne si è allontanato. L’ausiliario è stato soccorso e poi i vigili hanno rintracciato il presunto aggressore. Con quella di martedì salgono a tre le aggressioni subite dagli ausiliari del traffico, e dire che il servizio di vigilanza sulle strisce blu, affidato ad una cooperativa di Catania, ha preso il via solo nel mese di agosto. In precedenza un licatese era stato denunciato per aver tentato di investire con l’auto un’ausiliaria e, nei giorni scorsi, la stessa ragazza sarebbe stata aggredita verbalmente in una via del centro.

Solidarietà all’ausiliare aggredito è stata espressa ieri dal sindaco Angelo Graci e dall’assessore Giuseppe Barbara. “Invito tutti i nostri concittadini – sono le parole di quest’ultimo - a collaborare per rendere maggiormente vivibile Licata, con il rispetto delle regole e l’accantonamento di ogni atto o atteggiamento inattaccabile ed incomprensibile in una società civile”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X