Porto Empedocle, rissa davanti al bar: giovane arrestato

PORTO EMPEDOCLE. Resistenza, minacce e lesioni a pubblico ufficiale, nonché danneggiamento dell'auto di servizio della polizia. È per queste ipotesi di reato che gli agenti del commissariato «Frontiera» e quelli delle "Volanti" di Agrigento, diretti dal commissario capo Michele Salemme, hanno arrestato Marco Falzone, 29 anni, di Porto Empedocle. Alle 4 di ieri, al 113, davanti ad un bar della cittadina marinara, viene segnalata una rissa. Gli agenti accorrono immediatamente e sul selciato, sanguinante e pesto, trovano un quarantenne. I poliziotti tentano di chiarire i motivi della rissa, ma sono futili.
Si passa all'identificazione del presunto responsabile. Contribuiscono anche quanti hanno assistito alla lite, tentando di improvvisarsi pacieri. Nessun dubbio sull'identità del giovane che ha aggredito il quarantenne e s'è poi dissolto. Scattano le ricerche. Falzone, già noto alle forze dell'ordine, viene rintracciato e portato in commissariato. È qui che andrà in escandescenze, scagliandosi contro i poliziotti e facendo male ad uno di loro. Viene arrestato e, su disposizione del sostituto procuratore di turno Baldi, viene posto ai domiciliari. Il ferito è stato, nel frattempo, già soccorso e trasferito al pronto soccorso dell'ospedale «San Giovanni di Dio» di Agrigento.

C.R.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X