Parcheggi, finisce l’era degli abusivi

L’amministrazione comunale ha presentato il piano che regolamenterà il servizio con i parcometri nell’intero centro cittadino
Agrigento, Archivio

AGRIGENTO. Arrivano tempi bui per l’esercito di parcheggiatori abusivi che da anni hanno preso possesso di intere aree posteggio della città. L'Amministrazione comunale ha infatti deciso di riappropriarsi dei propri spazi restituendo ai cittadini, anche se a pagamento, la libertà dal fenomeno dei posteggiatori, approntando il nuovo piano di riassetto delle aree di parcheggio a pagamento del centro città.


Il sindaco di Agrigento Marco Zambuto e l'assessore alla vigilanza urbana e sicurezza Francesco Messina hanno infatti ufficializzato l’approvazione, da parte della Giunta, della delibera sul riassetto delle aree di parcheggio nel centro cittadino. In particolare sono previste due zone, quella rossa, che comprende le aree di piazzale Aldo Moro, piazza Vittorio Emanuele e il primo tratto del Viale della Vittoria, e quella gialla che comprende tutte le altre aree di sosta a pagamento. Confermate le aree di parcheggio a pagamento senza custodia di piazza Vittorio Emanuele, via Gioeni, piazzale Aldo Moro, via Empedocle, piazza San Pietro, viale della Vittoria e via Imera per un totale di 323 posti. Soppressi invece 20 posti a pagamento in via Erodoto e 11 in piazza Ravanusella, rendendo l'area di parcheggio gratuita. Sono stati istituiti nuovi parcheggi a pagamento anche in tutti e due i lati del viale Europa, dall'intersezione con via Crispi fino all'ingresso della Villa del Sole per un totale di 35 posti. Previsti altri 20 stalli a pagamento in via Cicerone nell'intersezione con via San Vito fino al trivio Cicerone/Papa Luciani/De Gasperi, sul lato sinistro.


Implementati inoltre i parcheggi a tariffazione oraria già esistenti, con i parcometri, in via Imera fino al civico 53, in entrambi i lati, per un totale di 60 posti, al Viale delle Vittoria sul lato sinistro (lato mare), dal bar "Le cuspidi" fino alla scuola "Lauricella" per un totale di 120 posti, mentre in piazzale Aldo Moro, per agevolare gli utenti che si recano in via Atenea e nelle zone limitrofe, gli stalli sono stati portati da 5 a 35. Previsti inoltre, secondo le prescrizioni di legge, un congruo numero di posti per i cosiddetti "utenti deboli", come i diversamente abili e le donne in gravidanza. Per venire incontro alle esigenze dei residenti e dei lavoratori nelle zone adiacenti ai parcheggi a pagamento, su proposta del Sindaco Zambuto e dell'Assessore al ramo Messina, sono state approvate alcune modifiche alle tariffe degli abbonamenti mensili. Nelle aree a pagamento incluse nella zona gialla i residenti pagano soltanto 5 euro mensili a posto auto, per un massimo di due mezzi per nucleo familiare, abbattendo notevolmente il costo precedente che era di 70 euro. I lavoratori che documenteranno lo svolgimento di attività lavorativa nella zona gialla pagheranno 25 euro a fronte dei 35 precedenti. «Ci sembra si tratti di un passaggio importante - ha commentato Zambuto - perchè occorreva trovare il modo più efficace per combattere la piaga dei posteggiatori abusivi nel centro città. Ora vedremo di intervenire anche per la Valle dei templi e per San Leone, altre aree interessate dal problema».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X