Akragas, Marsala da non snobbare

Il ds Catania: «Faranno di tutto per mantenere la categoria». L'unico dubbio per il tecnico Rigoli dovrebbe riguardare la sostituzione di Alletto in difesa
Agrigento, Archivio

AGRIGENTO. Parola d'ordine: Non sottovalutare il Marsala. La formazione trapanese, ultimissima in classifica con appena due punti conquistati sul campo in settimana è stata ulteriormente ridimensionata. La società per contenere i costi ha deciso di continuare la stagione con i soli juniores e con qualche locale. Per la corazzata Akragas, l'unica a punteggio pieno fra tutte le formazioni d'Italia dell'Eccellenza, non sembra un ostacolo credibile. Ma il rischio in questi casi è sempre quello di non avere nulla da perdere.

"Nessuno di noi - ha detto l'allenatore Pino Rigoli ai cronisti durante una conferenza stampa all'Esseneto - commetterà l'errore di sottovalutare gli avversari e pensare che partiamo con i tre punti in tasca. Tutte le partite vanno giocate e puoi dire di averle vinte solo quando hai dato l'anima in campo e l'arbitro fischia la fine". In sala stampa anche il direttore sportivo Salvatore Catania che ribadisce lo stesso concetto. "Non ci fidiamo - dice il dirigente - delle notizie che arrivano da Marsala. Affrontiamo una squadra che rappresenta una delle realtà calcistiche più blasonate dell'intera Sicilia. Faranno di tutto per mantenere la categoria. Pensare di avere già vinto senza giocarcela sarebbe un grosso errore. I ragazzi sanno che devono lottare per portare a casa il bottino pieno e l'obiettivo è alla nostra portata". L'unico dubbio di Rigoli dovrebbe riguardare la sostituzione di Alletto sulla corsia sinistra della difesa. Il terzino è stato squalificato per un turno dopo avere rimediato la quarta ammonizione sul campo della Sancataldese. Potrebbe essere Parisi a prendere il suo posto.


Difficile ipotizzare il turn over. Più probabile immaginarlo tre giorni più tardi in trasferta contro la Parmonval, avversaria designata per i quarti di finale. Il ritorno è in programma il 5 dicembre all'Esseneto. Ieri intanto era il compleanno di Rigoli che ha compiuto 49 anni. Ha brindato e festeggiato con una torta insieme ai suoi giocatori e ai dirigenti al termine della partitella del giovedì. Nella sala stampa dell'Esseneto arriva anche l'allenatore della Juniores, Francesco Nobile, reduce da un convincente quattro a zero in trasferta contro lo Sciacca. "Abbiamo iniziato con un ottimo risultato, - dice Nobile - l'andamento della prima squadra alla quale alcuni giocatori della Juniores sono stabilmente aggregati rappresenta un grande esempio che cercheremo di seguire". Fra questi c'è Giuseppe Mazza, autore di una doppietta. Anche il giovanissimo atleta si ferma davanti a microfoni e registratori. "Sono felice per questa doppietta. Spero di fare tanti altri gol ed essere utile alla squadra quando mi sarà chiesto di dare un contributo".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X