Scuola di Sciascia vandalizzata a Racalmuto: "Grande segnale di disagio"

"C'è da rilevare un assoluto isolamento dell'istituzione scolastica che già in altre occasioni è stata oggetto di azioni riprovevoli - hanno aggiunto - nonchè l'urgenza di un reale controllo dei nostri edifici da parte degli organi competenti. Convinti come siamo che la scuola è un bene comune, ci rivolgiamo a tutte le componenti della collettività affinchè vigilino su questo pilastro sociale su cui si fonda il futuro dei nostri figli"

RACALMUTO. È il segnale di  un grande disagio e malessere di questa cittadina, ma tale  disagio non può assolutamente giustificare azioni violente di  questa portata». Lo dicono i docenti delle scuole che hanno  subito raid vandalici a Racalmuto e il dirigente scolastico  della elementare «Generale Macaluso», (in cui si trova l'aula  museo di Leonardo Sciascia) e della media  «Pietro D'Asaro»  Rosa Pia Raimondi dopo una riunione.     «C'è da rilevare un assoluto isolamento dell'istituzione  scolastica che già in altre occasioni è stata oggetto di  azioni riprovevoli - hanno aggiunto - nonchè l'urgenza di un  reale controllo dei nostri edifici da parte degli organi  competenti. Convinti come siamo che la scuola è un bene comune,  ci rivolgiamo a tutte le componenti della collettività  affinchè vigilino su questo pilastro sociale su cui si fonda il  futuro dei nostri figli».     I docenti e il dirigente scolastico, a margine della  riunione, hanno stilato un documento con il quale hanno chiesto  alle autorità comunali «una maggiore attenzione, vicinanza e  collaborazione con la scuola, nel tentativo di raggiungere il  fine comune del rispetto della legalità». 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook