Schiacciasassi Akragas: vince sempre

Ventiquattro punti in otto partite, la squadra allenata da Pino Rigoli viaggia spedita verso la serie D. Il tecnico: "Il percorso è ancora lungo"
Agrigento, Archivio

AGRIGENTO. "Non guardiamo la classifica, in questo momento non serve. Ci fa piacere essere così in alto ma mancano ventidue partite alla conclusione". All'allenatore dell'Akragas, Pino Rigoli, subito dopo la vittoria contro il Campofranco (l'ottava in altrettante partite), spetta il ruolo del pompiere. Il 2-1 di mercoledì contro i nisseni è, comunque, uno dei successi più sofferti del primo scorcio di stagione. "I ragazzi hanno dimostrato tutto il loro valore, - dice - nel primo tempo abbiamo avuto almeno cinque palle gol". Rigoli fa una precisazione per rispondere a qualcuno che sostiene che questa squadra era stata allestita per fare la quarta serie (la società aveva chiesto il ripescaggio) e, di conseguenza, era scontato disputare una stagione di così alto livello. "Non è vero che questa squadra è stata costruita per fare la serie D, è stata allestita per l'Eccellenza e stiamo facendo molto bene. Siamo però appena all'ottava giornata e il percorso è lunghissimo".
Un servizio sul Giornale di Sicilia, edizione di Agrigento, in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X