Vigili del fuoco, disagi finiti a Sciacca: arriva l’acqua al distaccamento

Girgenti Acque ha completato i lavori e adesso è possibile effettuare il caricamento dei Menfi in caserma
Agrigento, Archivio

SCIACCA. È arrivata l'acqua. Le autobotti dei Vigili del fuoco si caricano nella sede del distaccamento, in contrada Ferraro, e non più nella zona di Sovareto, a cinque chilometri di distanza. Girgenti Acque ha completato i lavori, realizzato un collegamento dalla rete idrica principale alla struttura dei Vigili del fuoco. Un ulteriore intervento, per potenziare la distribuzione, verrà effettuato nei prossimi giorni, ma i disagi per il personale del distaccamento sono finiti. "La pressione in questo momento è di circa due atmosfere - dice Martino Noto, a capo della segreteria provinciale dela Uil Vigili del fuoco - ma Girgenti Acque mi ha garantito che, con gli ulteriori lavori, sarà portata a cinque. Per noi non era possibile andare avanti subendo i disagi degli ultimi anni". Per completare l'intervento Girgenti Acque dovrà sospendere, nella zona, l'erogazione idrica almeno per un giorno.

"Così sta aspettando che ci sia un minor consumo - aggiunge Noto - per non creare particolari disagi". Già dallo scorso mese di maggio è garantita la distribuzione idrica a servizio della struttura, dove si trovano uffici, alloggi del personale, servizi, la mensa. Prima le cisterne dell'immobile venivano riempite con le autobotti del distaccamento e capitava di usare anche i liquidi schiumogeni. Risolto in primo problema, adesso è stato realizzato l'impianto per il caricamento delle autobotti. "Dovendo riempire i mezzi in contrada Sovareto, cioè nella zona opposta della città rispetto alla sede del distaccamento, che si trova a Ferraro, - afferma Noto - si rallentavano gli interventi con rischi per la pubblica incolumità".

Durante la scorsa estate, nel corso di un incontro, a palazzo di città, tra dirigenti di Girgenti Acque e gli amministratori comunali, è stato affrontato il problema e definiti gli aspetti riguardanti il pagamento delle somme, da parte del Comune, per consentire di avviare il servizio. L'attesa è andata avanti ancora per qualche tempo, ma il problema adesso è stato risolto. Ne otterrà benefici anche la qualità del servizio svolto dai Vigili del fuoco. Gli spostamenti in contrada Sovareto, infatti, rallentavano la loro azione, soprattutto in occasione di interventi nei comuni del territorio. E' capitato in occasione di incendi divampati a Caltabellotta, comune che i Vigili del fuoco possono raggiungere agevolmente dalla contrada Ferraro, che prima hanno dovuto caricare le autobotti in tutt'altra zona della città e poi si sono potuti recare nel centro montano.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook