Bimbo malato al Villaggio Mosè: "Vietato coltivare fave e piselli"

Il piccolo è affetto da "favismo", una disfunzione congenita. Il sindaco ha firmato un'ordinanza in sua tutela
Agrigento, Archivio

AGRIGENTO. Il sindaco Marco Zambuto, a seguito di una richiesta presentata dal genitore di un bambino affetto da "favismo", ha firmato un'ordinanza nella quale viene fatto divieto di coltivazione e di semina di fave e piselli nella zona di Piazza del Vespro al Villaggio Mosè.
«Tale disposizione - si legge in una nota - si è resa necessaria dopo che l'Amministrazione comunale è venuta a conoscenza, tramite segnalazione da parte di un genitore, della presenza di un minore affetto da "favismo", una disfunzione congenita con carattere ereditario che provoca un'improvvisa distruzione dei globuli rossi con conseguente anemia emolitica con ittero». «Questa patologia si manifesta sia quando il soggetto ingerisce, che quando inala pollini di fave e piselli freschi. Il divieto di semina e coltivazione è limitato entro un raggio di trecento metri in linea d'aria dalla scuola elementare "De Cosmi", sita in piazza del Vespro al Villaggio Mosè. Un servizio nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia in edicola oggi.
R.Sp.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X