Uccise il padre adottivo, pena ridotta di 2 anni in appello

La corte d'Appello di Palermo, escludendo l'aggravante della premeditazione, ha ridotto da 16 a 14 anni di reclusione la pena inflitta in primo grado a Constantino Gennaro
Agrigento, Archivio

AGRIGENTO. La corte d'Appello di Palermo, escludendo l'aggravante della premeditazione, ha ridotto da 16 a 14 anni di reclusione la pena inflitta in primo grado dal tribunale di Agrigento a Constantino Gennaro, 24 anni, accusato dell'omicidio del padre adottivo Damiano, di 61 anni. L'omicidio avvenne l'8 novembre del 2009.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X