Licata, nuovo distretto turistico: siglato accordo con Butera e Gela

L’intesa, raggiunta nel corso di un vertice nel centro nisseno, garantirà opportunità di crescita

LICATA. Licata costituisce un nuovo distretto turistico insieme a Gela e Butera. L’iniziativa è stata annunciata ieri dal sindaco Angelo Graci, il quale insieme all’assessore allo Sviluppo Economico, Giuseppe Mulè, ha partecipato a Gela. “Il progetto – si legge in una nota diffusa ieri dal Comune – si chiama “Programma Protagora. L’uomo è misura di tutte le cose”. Si tratta di un’iniziativa avviata dai Comuni costieri di Licata, Gela e Butera che mira alla creazione di una zona costiera turistica a “Burocrazia Zero”. In pratica, secondo quanto reso noto da Palazzo dell’Aquila, c’è l’intenzione di sviluppare nuove azioni turistiche proprio sulla fascia costiera che va da Licata a Gela, area già interessata dalla presenza di numerosi insediamenti ricettivi. Grazie al progetto ci sarà la possibilità, per gli operatori del settore, di sviluppare nuove iniziative ed aumentare le potenzialità delle proprie aziende. “In pratica le amministrazioni promuovono contratti di sviluppo, nel settore turistico ed industriale, a favore di imprese – aggiunge il Comune - che desiderano avviare progetti assistiti da contributo pubblico, fino ad un massimo del 60 per cento a fondo perduto”. Il primo cittadino di Licata è entrato nello specifico dell’iniziativa. “Per quanto concerne il settore turistico – scrive Graci - possono essere finanziati alberghi, villaggi turistici, resort, ostelli della gioventù, rifugi, colonie marine, affittacamere, case di vacanze, stabilimenti balneari, bed and breakfast, residence, alloggi connessi alle aziende agricole, aree di campeggio, residenze storiche, ristoranti e sale di ricevimento”. Ecco come fare per presentare le istanze. “Gli interessati – aggiunge Giuseppe Mulè - potranno acquisire maggiori informazioni sul sito del Comune di Gela ed entrare nel link “Protagora”, oppure aprendo il sito programmaprotagora@comune.gela.cl.it. Lla manifestazione di interesse va inviata entro il 15 novembre”

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook