Corto circuito a Raffadali, in fiamme due camion

E' accaduto all'alba di ieri, lungo la strada che porta a Santa Elisabetta. Il danno di circa 200 mila euro. Il rogo sarebbe partito da una macchina affettatrice di carne
Agrigento, Archivio

RAFFADALI. Bruciano due camion con celle frigorifero, custoditi all'interno di un magazzino di contrada Vanghitello, a Raffadali. E' accaduto all'alba di ieri, lungo la strada che porta a Santa Elisabetta. Il danno, quantificato soltanto dopo che le operazioni di spegnimento dei vigili del fuoco si sono concluse, è ingente: circa 200 mila euro. Al lavoro, fino alla tarda mattinata di ieri, anche i carabinieri che sono stati coordinati direttamente sul posto dal capitano Giuseppe Asti della compagnia di Agrigento.

Erano le 4,30 circa quando in contrada Vanghitello, all'interno del garage, è scoppiato l'inferno. Ai piani superiori vivono invece i proprietari dei due mezzi pesanti. Ad innescare il rogo, secondo quanto è stato accertato dai vigili del fuoco del comando provinciale di Villaseta che hanno lavorato fino a poco prima delle otto, sarebbe stato un cortocircuito dell'impianto elettrico in uno dei due camion. Camion che risultano intestati a C. T., 40enne e che sono utilizzati quotidianamente nel commercio al dettaglio di carni macellare.

Il cortocircuito avrebbe riguardato nello specifico una macchina affettatrice di carne. Un rogo che si è immediatamente esteso. Una ricostruzione della matrice incendiaria che ha sembrato convincere i carabinieri - che si stanno occupando delle indagini - che, a loro volta, durante il sopralluogo non hanno trovato segni di scasso alla porta di ingresso del garage, né in altri punti dell'immobile. Le indagini sono naturalmente ancora in corso. I carabinieri, già nella giornata di ieri, per avere un quadro più chiaro, hanno ascoltato i proprietari dei due camion con celle frigorifero.

C.R.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X