Lampedusa, recuperato un altro cadavere

Il corpo potrebbe appartenere a uno dei migranti morti nel naufragio avvenuto in quella zona il 6 settembre scorso. Fino ad oggi sono sei i cadaveri recuperati. Intanto, questa mattina, sono stati trasferiti a Porto Empedocle 300 profughi
Agrigento, Archivio

AGRIGENTO. Un cadavere in avanzato stato di decomposizione è stato recuperato ieri pomeriggio da un motopesca che era impegnato in una battuta di pesca a largo di Lampedusa, nei pressi dell'isolotto di Lampione. Il corpo, rimasto impigliato nelle reti, potrebbe appartenere a uno dei migranti morti nel naufragio avvenuto in quella zona il 6 settembre scorso. Secondo la testimonianza dei 56 superstiti nel disastro sarebbero morti una ottantina di persone. Fino ad oggi sono sei i cadaveri recuperati.
Intanto, questa mattina, sono stati trasferiti a Porto Empedocle gli oltre trecento profughi approdati ieri sull'isola dopo essere stati soccorsi dalle motovedette della Guardia Costiera e dalla Guardia di Finanza. Altri cento, sbarcati in nottata, erano già stati imbarcati ieri mattina sul traghetto di linea.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X