Lampedusa, danno al Comune: condannato De Rubeis

L'ex sindaco dovrà risarcire 50 mila euro per l'apertura di una sede di rappresentanza del Comune delle Pelagie a Palermo

AGRIGENTO. La corte dei Conti ha condannato al pagamento di 50 mila euro l'ex sindaco di Lampedusa Bernardino De Rubeis. La vicenda è quella dell'apertura di una sede di rappresentanza del Comune delle Pelagie a Palermo.
Lo scorso anno, l'ex amministratore era già stato condannato a risarcire 34.000 euro per il danno provocato nel 2008, mentre con questa nuova sentenza riguarda le spese sostenute nel 2009 e nel 2010. Secondo i giudici, De Rubeis "ha arrecato un danno alle casse erariali per avere locato un immobile a Palermo, da adibire a rappresentanza, nonché come ufficio e foresteria, senza che da ciò seguisse una concreta utilità per il Comune".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X