Palma piange la giovane Viviana

Incidente stradale all’alba di sabato. Nulla da fare per la ventinovenne ferita gravemente nello scontro di venerdì sulla 115. Lunedì i funerali
Agrigento, Archivio

PALMA DI MONTECHIARO. C’è un intero paese, Palma di Montechiaro, che piange un’altra giovane vita spezzata. La notizia della morte di Viviana Meli, ventinovenne palmese laureata e che da qui a breve avrebbe iniziato la propria carriera professionale, ieri mattina ha spiazzato tutti. Del grave incidente di venerdì, alle porte di Agrigento, in cui erano rimaste ferite due ragazze di Palma di Montechiaro, tutti erano a conoscenza. Quella palmese è, tutto sommato, una comunità piccola e perciò la notizia si era diffusa immediatamente. Si sapeva che Viviana Meli era stata trasportata con l’elicottero del 118 al Sant’Elia di Caltanissetta, e che era molto grave, ma le notizie che arrivano dal centro nisseno erano, tutto sommato, positive. C’era quasi la certezza che la ragazza ce l’avrebbe fatta. Invece ieri, già nelle prime ore del mattino, si è appreso che la ventinovenne era deceduta all’alba, in seguito alle ferite riportate nell’incidente stradale. La salma di Viviana Meli è stata restituita alla famiglia nel tardo pomeriggio di ieri. Il sostituto di turno in procura ad Agrigento, considerato che le cause della morte della giovane sono chiare, non ha disposto l’autopsia. In serata il feretro è arrivato, giunto da Caltanissetta, nella casa dei Meli che si trova nel centro di Palma di Montechiaro. Al seguito c’erano la madre della ragazza, dipendente comunale, il padre che lavora ad Agrigento ed il fratello più piccolo di Viviana. Poi tutti i parenti e gli amici che hanno voluto stringersi attorno ad una famiglia devastata dal dolore. In serata è iniziato un vero e proprio pellegrinaggio verso l’abitazione dove fino a venerdì viveva Viviana Meli. Anche semplici conoscenti della giovane hanno voluto portarle un fiore, abbracciare i familiari, tentare di far loro coraggio. La data e l’ora del funerale sono state stabilite ieri pomeriggio. A celebrare le esequie sarà l’arciprete don Antonio Castronovo nella chiesa Madre di Palma di Montechiaro. La messa avrà inizio alle 11 di domani ed è praticamente certo che a prendervi parte saranno moltissimi palmesi i quali, per l’ultima volta, vorranno abbracciare idealmente Viviana ed accompagnarla all’ultima dimora. Il corteo inizierà subito dopo la celebrazione del funerale e si concluderà nel cimitero di viale del Tramonto. Intanto gli agenti della polizia stradale, che venerdì mattina sono intervenuti al chilometro 197 della statale 115 non appena è scattato l’allarme per l’incidente, hanno avviato le indagini per ricostruire con esattezza la dinamica dell’accaduto. Di sicuro, al momento, c’è che intorno alle 11 si sono scontrate frontalmente, in prossimità del bivio per Naro, la Mercedes guidata da un licatese di 60 anni e la Renault Twingo a bordo della quale c’erano Viviana Meli ed una sua amica. Le due ragazze, in seguito all’urto, sono rimaste intrappolate nell’auto e le hanno estratte i vigili del fuoco. L’amica di Viviana ed il licatese sono ricoverati al San Giovanni di Dio di Agrigento con una prognosi di 40 giorni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X